Servizi di accoglienza

Il servizio di micro-accoglienza del Consorzio Cascina Clarabella si occupa di accompagnare le persone migranti che entrano in Italia come richiedenti asilo nel loro percorso verso l’ottenimento o meno di una protezione internazionale. Sono persone che entrano in Italia per svariati motivi – attualmente soprattutto attraverso le coste del sud – e che vengono distribuite sul territorio nazionale. Esistono in Italia due sistemi di accoglienza:

C.A.S. – Centro Accoglienza Straordinaria
Per richiedenti protezione internazionale fino al momento in cui la domanda non venga accolta o respinta.

S.P.R.A.R. – Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati
Per i beneficiari di protezione internazionale e per i titolari di un permesso di soggiorno per motivi umanitari.
E’ costituito dalla rete degli enti locali che, per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata accedono al Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo. A livello territoriale gli enti locali collaborano con le realtà del terzo settore che attuano gli interventi di accoglienza.

In quanto soci di Confcooperative, nella gestione dei servizi ci atteniamo a quanto previsto dalla “Carta per la buona accoglienza delle persone migranti” siglata il 18/05/2016 tra l’Associazione Nazionale Comuni d’Italia (ANCI), dal Ministero dell’Interno e dall’Alleanza delle Cooperative Italiane Sociali. Essa fissa le condizioni e le regole dell’accoglienza, mutuandole dal sistema SPRAR. I criteri di fondo sono: numeri contenuti e servizi di qualità.

La retta giornaliera viene impiegata – oltre che per il pocket money – per le spese di vitto e alloggio, vestiario e, attraverso un’equipe formata da diverse figure professionali, si offrono servizi  di cura della salute, l’insegnamento della lingua italiana, servizi di interpretariato, legali e di mediazione, per il supporto psicologico e per l’accompagnamento educativo volto all’integrazione sociale e lavorativa.

 

 

Strutture

I migranti vengono distribuiti sul territorio in piccoli nuclei abitativi.

I servizi C.A.S. sono stati attivati nei Comuni di Iseo, Coccaglio, Capriolo, Castrezzato, Provaglio d’Iseo e Manerbio.

I servizi S.P.R.A.R. sono stati attivati in collaborazione con il Comune di Iseo. Capofila è il Comune di Passirano.

 

Attività di sensibilizzazione e integrazione

L’Equipe Migranti che operano nell’ambito del progetto Accoglienza di Cascina Clarabella è attiva sul territorio con diverse attività volte a favorire:

  • l’incontro di culture diverse e l’integrazione dei migranti sul territorio
  • l’informazione e la sensibilizzazione riguardo al tema della migrazione

 

SPORT:

A partire dalla primavera 2018 abbiamo raccolto l’esigenza di alcuni ospiti di avere uno spazio aggregativo in cui praticare sport e, grazie al supporto del comune di Cologne è nato il progetto “Etoiles du temp”: una squadra di calcio a 7 composta per la maggior parte da richiedenti asilo ma aperta a tutta la cittadinanza che si allena 2 volte la settimana e batte a tappeto la provincia alla ricerca di tornei estivi a cui partecipare.

 

RADIO

All’interno del servizio di accoglienza migranti è maturata l’esigenza di dare agli ospiti del progetto l’opportunità di potersi raccontare, di fornire loro gli strumenti per farsi conoscere dalla comunità che li ospita, dal territorio in cui abitano. Nasce così la trasmissione radiofonica “Etno Suite” trasmessa su Radio Raphael ogni lunedì alle ore 17.30.

Per commentare le puntate ed entrare in contatto con lo staff  possibile scrivere a etnosuite@cascinaclarabella.it

Ascolta le puntate:

STAGIONE 1

STAGIONE 2

Dove siamo

L’ufficio di coordinamento e segreteria si trova in via Enrico Mattei,1 a Coccaglio